Locanda dei Mai Intees - Hotel 4 stelle - Azzate - Varese

Elenco Eventi

20 Feb 2018

Il Genio di Dalì

La mostra “Il Genio di Dalì” si sviluppa in un percorso unico e raro, dove la Sacra Bibbia e la Divina Commedia sono le tematiche preponderanti dell’esposizione, un viaggio surrealistico tra i pilastri della nostra cultura. 105 illustrazioni dei passi chiave della Biblia Sacra, rappresentano in modo universale e personale al tempo stesso, la visione dinamica, cromatica, ricca di simboli e richiami, che caratterizza il rapporto tra l’uomo d’oggi e il perenne senso di Dio. Le sofisticate tecniche di serilitografia degli anni ‘60, arricchite dall’innovativa applicazione di inchiostri e vernici metallizzate, unite ai colori sgargianti, al tratto dell’artista e alla sua visione della spiritualità, garantiscono un connubio tra Sacro e Profano di forte impatto emotivo.

Un’ulteriore sezione della mostra è dedicata alle 100 tavole della Divina Commedia, rappresentanti personaggi fantastici, scene oniriche ed ambienti emblematici narrati nell’opera dantesca, dove Inferno, Purgatorio e Paradiso prendono vita attraverso una lunga serie di immagini e di figure misticheggianti, reinterpretate in chiave psicoanalitica da Salvador Dalì.

Il soprannaturale si fonde con un’esplorazione audace della spiritualità, creando una versione unica della Divina Commedia. Salvador Dalì lavorò alle illustrazioni per circa nove anni, dando vita a 100 meravigliosi acquerelli, trasposti successivamente in xilografia a cura del Maestro Stampatore Raymond Jacquet. Per la perfetta riproduzione degli acquerelli vennero impiegati 3000 legni e fino a 35 colori per ogni tavola.

Historian Gallery offre la possibilità di visitare, per la prima volta in assoluto, l’unione tra la Sacra Bibbia e la Divina Commedia, nella totalità delle 205 opere realizzate dal Maestro catalano.

Le date 
Fino al 31 agosto 2018, Gavirate (VA) Historian Gallery

Orari
Mart. 14,00 – 18,30 (ultima fascia 17-18)
Merc. 14,00 – 18,30 (ultima fascia 17-18)
Giov. 9,00 -18,30 (ultima fascia 17-18)
Ven. 9,00 -18,30 (ultima fascia 17-18) – Orario serale 20,00 -22,00 (ultima fascia 21,00 -22,00)
Sabato 9,00 -18,30 (ultima fascia 17-18) – Orario serale 20,00 -22,00 (ultima fascia 21,00 -22,00)
Dom. 9,00 -18,30 (Ultima fascia 17-18)

Aperture straordinarie 
Pasqua 2018 14,00 – 18,30 Orario serale 20,00 -22,00
I° maggio 2018 14,00 – 18,30
2 giugno 2018 9,00 -18,30 – Orario serale 20,00 -22,00
Ferragosto 2018 14,00 – 18,30

Info ridotto
Hanno diritto al ridotto rispetto al prezzo intero del biglietto:
over 65, minori di 18 anni, studenti

Info ridotto speciale
Hanno diritto al ridotto speciale rispetto al prezzo intero del biglietto:
minori di 14 anni

Info Family 4 persone
Valido per 2 adulti e 2 bambini (minori di 14 anni)

05 Gen 2018

Cosa visitare a Varese

Cosa Visitare a Varese

Il Sacro Monte ed il Borgo di Varese

“Sulle orme di pellegrini e mercanti”

(Cosa visitare a Varese) Il sacro e il profano, il borgo e il monte, atmosfere fiabesche di eleganti e sontuose ville si uniscono a luoghi di incredibile bellezza capaci di parlare all’anima, di regalare al visitatore quello stesso alone di fede e devozione provato dagli instancabili pellegrini che qui giungevano da molto lontano. Il Sacro Monte è una rara e preziosa gemma immersa nel verde, un percorso di fede scandito da 14 cappelle, un teatro a cielo aperto dove la spiritualità comunica attraverso l’arte in un linguaggio antico, capace di avvicinare l’uomo a Dio. Una salita, un santuario e un piccolo borgo, la magia di un paesaggio dove il tempo sembra essersi fermato. La città, vivace e frizzante, mostra i segni di un glorioso passato, antico luogo di mercato popolato da chiese e botteghe, offre al visitatore la sorpresa e la meraviglia di spazi che si aprono inaspettati tra le strette e antiche vie del borgo. Palazzi maestosi, parchi di incredibile bellezza, cortili e monasteri, gioielli d’arte gelosamente celati all’interno di insospettabili edifici. Una continua sorpresa, un mondo da scoprire e assaporare, un viaggio nel tempo, un susseguirsi di emozioni…

Arte e natura – Varese e dintorni

Un’affascinante itinerario alla scoperta dei luoghi più suggestivi e incantevoli della “Città Giardino” e dei suoi dintorni. Fiabeschi parchi, sontuose ville, Monti sacri e santuari, badie e chiostri, eleganti costruzioni in stile liberty… Un viaggio nella storia e nell’arte immersi nella bellezza di un paesaggio naturale e incontaminato. Partenza P.zza Monte Grappa, soste a Villa Toepliz, S.Monte, Brinzio, Ganna, Birreria Poretti, e rientro.

Uno scatto in provincia

Per gli amanti della fotografia la provincia dei laghi offre panorami di incredibile bellezza, vedute uniche, scorci che si aprono inaspettati dall’alto di un monte o tra le strette vie di un antico borgo. Terra che diventa acqua e acqua che diventa cielo, una natura rigogliosa, tramonti da lasciare a fiato sospeso, colori tanto belli che mai pittore potrà catturarli. Quello che vi viene proposto è un itinerario attraverso i luoghi di più grande fascino e suggestione di una terra tutta da scoprire! Partenza P.zza Monte Grappa, soste a Villa Toepliz, S.Monte, Ganna, Ghirla, Ponte Tresa, Luino, Laveno, Gavirate e rientro.

IL LAGO MAGGIORE –

S.Caterina del Sasso – Rocca d’Angera

“Luoghi d’arme e di preghiera”

Il lago Maggiore è un’immensa conca azzurra, uno specchio d’acqua ove il cielo e le montagne si rifletto vanitosi. Un tripudio di colori, di coste fiorite e gentili che a tratti si trasformano in strapiombi aspri e selvaggi. Questo grande gigante blu è il padre di un’antica civiltà fatta di mercanti, soldati e pellegrini. L’eremo di Santa Caterina del Sasso è uno spettacolo di magnifica bellezza, incastonato tra la roccia e l’acqua, in uno spazio che pare essere sospeso nell’aria, rappresenta l’essenza e il cuore religioso più importante del Verbano. Una struttura antica dove chiesa e monastero, cortili e portici regalano vedute uniche e tanti gioielli d’arte: architettura, pittura e natura si sposano in un’armonia di forme rare e preziose. La Rocca d’Angera possente e maestosa domina dalla cima di un’altura un golfo di grande suggestione e custodisce i segreti arcani di questa terra a metà tra cielo e acqua. Rappresenta l’anima coraggiosa e intrepida delle genti del lago, delle potenti famiglie che dominarono su questi territori. I suoi affreschi raccontano di gesta eroiche, le sue torri riportano alle forti atmosfere medievali.

CASTEL SEPRIO,

TORBA E CASTIGLIONE OLONA

“Le terre del Seprio”

Atmosfere di guerra e di pace, vite di popoli conquistatori e di uomini cortesi, il castello e la città ideale, sapori medievali e rinascimentali uniti in un connubio unico, insolito, magico… Castel Seprio e il Monastero di Torba immersi nel verde di un bosco secolare testimoniano il fasto e la potenza di antiche civiltà, un Contado dai confini tanto estesi e dal passato tanto glorioso che per anni fu ritenuto una leggenda. Il silenzio della natura lascia la parola ai numerosi resti archeologici che raccontano la grandezza del Castrum: torri castellane, possenti mura difensive, antiche basiliche, resti di edifici militari e civili. Castiglione Olona, l’isola di Toscana in Lombardia, un gioello d’arte, una sorpresa per il visitatore di ieri come per quello di oggi. Un nobile passato, un baluardo di cultura immerso nella verde valle dell’Olona. Gli eleganti edifici raccontano di atmosfere di vita cortese nella delicatezza dei colori toscani e nella dolcezza dei visi di Masolino da Panicale. I linguaggi di grandi artisti si intrecciano a creare un’opera unica e dal valore inestimabile.

LA ROCCA DI ANGERA :

una possente fortificazione che sorge sulla cima di un colle a dominare il lago Maggiore,espressione del mondo medievale e dei suoi protagonisti.

Lago di Varese 3 - Winter 2012

IL LAGO DI VARESE E L ’ ISOLINO   VIRGINIA :

culla della civiltà umana, le sue sponde conservano numerosi reperti archeologici di epoca preistorica tutti immersi in un paesaggio naturale di suggestiva bellezza.

ZONA ARCHEOLOGICA DI CASTEL SEPRIO

E MONASTERO DI TORBA :

un complesso fortificato riportato alla luce solo nel secondo dopoguerra, la sua maestosa grandezza e la ricchezza degli affreschi alto medievali sono qui a testimoniare la potenza di un antico centro di potere ritenuto per anni una leggenda: il Contado del Seprio.

SESTO CALENDE E LA CIVILTA’

DI GOLASECCA :

sorge sulle sponde del Ticino e fu culla di un’antica civiltà proto-storica: la civiltà di Golasecca. Numerosi i reperti archeologici, dalle tombe circolari dette cromlech nascoste tra il folto della vegetazione ai più svariati e preziosi oggetti contenuti nel bel museo cittadino.

COMPLESSO ROMANICO

DI ARSAGO SEPRIO :

un splendido complesso religioso d’epoca romanica, la chiesa, il campanile e il battistero sono esempi eccezionali di architettura medievale.

S. PIETRO A GEMONIO E

S. S. PIETRO E PAOLO A BREBBIA:

un oratorio e una chiesa plebana in stile romanico posti su importanti vie di transito, verso il Lago Maggiore.

Leggiuno,_Santa_Caterina_del_Sasso_001

EREMO DI S . CATERINA DEL SASSO

A LEGGIUNO:

antico e suggestivo eremo a strapiombo sul Lago Maggiore, negli edifici si conservano importanti testimonianze pittoriche trecentesche.

IL BORGO DI CASTIGLIONE OLONA:

un borgo che conserva nei suoi edifici civili e religiosi tradizioni lombarde e novità culturali dell’Umanesimo toscano con capolavori pittorici di Masolino e dei suoi seguaci voluti dal Cardinal Branda Castiglioni.

IL BORGO DI VARESE:

nel cuore della città, lungo i vicoli e le corti, segni e tracce, brani architettonici ed edifici esemplari consentono una lettura della storia del Borgo.

VILLA PANZA :

un’elegante dimore settecentesca ospita nelle sale opere d’arte contemporanea e nei rustici sofisticate e magiche installazioni di luce.

VILLA CICOGNA A BISUSCHIO :

una delle più belle dimore di campagna di epoca rinascimentale in Lombardia, conserva raffinate decorazioni pittoriche, arredi e ricchi giardini all’italiana.

BEATA VERGINE DEI MIRACOLI

A SARONNO:

le eleganti architetture cinquecentesche del Santuario racchiudono i capolavori pittorici di due grandi maestri del Rinascimento lombardo: Bernardino Luini e Gaudenzio Ferrari, accanto a opere di abili scultori dello stesso periodo.

SACRO MONTE SOPRA VARESE:

uno scenografico percorso segnato dalle quattordici Cappelle del Rosario arricchite da espressive sculture e colorate pitture di artisti lombardi del Seicento. In vetta il ricco Santuario di S.Maria del Monte.

VILLA DELLA PORTA BOZZOLO

A CASALZUIGNO:

una affrescata dimora di campagna, uno scenografico giardino all‘italiana, i ben conservati rustici sono gli elementi di uno spettacolare complesso nella verde Valcuvia.

LA LINEA CADORNA:

percorso nei boschi prealpini alla scoperta di una linea difensiva della Grande Guerra: camminamenti, ridotti, trincee, nidi per mitragliatriciforano la montagna e conducono a spettacolari punti panoramici.

I CASTELLI DI BELLINZONA:

un itinerario alla scoperta dell’importante sistema difensivo realizzato allo sbocco dei passi alpini, tre severi manieri aggrappati alla roccia.

LUGANO:

una sofisticata città del Canton Ticino, vie e palazzi, chiese e oratori, ville e giardini affacciati sul lago Ceresio.